Notizie da Casarano

Mancata elemosina e volarono calci e pugni: a processo un 34enne

Si aprirà il 6 marzo il processo all’uomo accusato di aver aggredito un 54enne all’uscita di un supermercato. L’episodio, lo scorso dicembre, a Casarano

CASARANO - Arrestato un mese fa con l’accusa di aver preso a schiaffi e pugni e di aver colpito con un sasso un uomo che gli aveva negato l’elemosina, ora il 34enne di nazionalità nigeriana, Kevin David dovrà prepararsi al processo.

Nelle scorse ore, l’uomo è stato raggiunto dal decreto di giudizio immediato firmato dal giudice Marcello Rizzo, su richiesta del pubblico ministero Giovanni Gallone, con il quale è stata fissata al 6 marzo la prima udienza davanti al giudice della seconda sezione penale Silvia Saracino. La difesa, rappresentata dall’avvocato Diego Cisternino, sta valutando se avanzare  richiesta di un rito alternativo (patteggiamento o abbreviato).

L’episodio risale allo scorso dicembre, all’esterno di un supermercato a Casarano. Qui, un 54enne di Salve, avrebbe pagato a caro prezzo il rifiuto di dare soldi al 34enne che lo avrebbe inseguito prendendo a  calci e pugni prima la carrozzeria dell’auto in cui si era rifugiato, poi lo stesso malcapitato che, sceso dal mezzo, sarebbe stato invitato nuovamente a consegnare il denaro e aggredito fisicamente in più parti del corpo, anche alla mano con un sasso, riportando lesioni considerate guaribili in una decina di giorni.

La vittima potrà costituirsi parte civile al processo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Nessuno stupro a Gallipoli: falso allarme, i due appartati prima del collasso

  • Dall’epidemiologo “supposte di realismo”: al Sud a rischio il 99 per cento dei cittadini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento